LE MAPPE CONCETTUALI

0c0435bbde31a646345aa9037c7486b5.jpg

Le mappe concettuali sono uno strumento utilissimo per tutti, per studiare e ripassare.

Mio figlio trova questo sistema più semplice per memorizzare e organizzare le idee.

Fare una mappa è un lavoro che richiede, nella stesura, un po più tempo del metodo di studio convenzionale ma ha il vantaggio che mentre il ragazzo la esegue, fissa nella memoria le informazioni ed il ripasso successivo diventa più veloce e semplice.

E’ con orgoglio che ho messo come esempio una mappa concettuale fatta da mio figlio grazie alla quale è riuscito a prendere un buon voto nella relativa verifica a scuola!(la versione visibile la potete scaricare dalla sezione utilità per lo studio).

Aspetto commenti, suggerimenti, esperienze e richieste informazioni sull’argomento: mappe concettuali.

Esistono diversi programmi per creare mappe concettuali che facilitano la preparazione rispetto alle mappe manuali. uno di questi è wincmap scaricabile qui:

14 pensieri su “LE MAPPE CONCETTUALI

  1. le mappe concettuali sono fondamentali, io leggo il testo creo una mappa, la rispiego supportandola da esempi che trasformino una cosa astratta in un concetto reale, inoltre togliendo parole che per loro sono di difficile comprensione e che li farebbero perderecompletamente. Il percorso scolastico comunque va concordato con ogni insegnante. Si concorda che obiettivivi di studio raggiungere, possibilmente in modo amichevole, purtroppo ogni tanto ci si scontra contro dei muri, in questo caso si contatta la neuropsichiatra che a sua volta contatta il dirigente scolastico. In questo caso tutti a confronto! Funziona!

  2. Sono convinta anche io che un lavoro di sinergia tra scuola, servizio sanitario e genitori funzioni. purtroppo non dappertutto c’è questa collaborazione: può mancare la partecipazione di una delle tre componenti ed allora diventa difficile portare avanti il progetto…
    Quello che bisogna capire (nessuno è escluso) è che se non c’è la collaborazione di tutti si rischia di non fare il bene dell’alunno e di non riuscire a trovare la giusta strada per aiutarlo nel percorso sia didattico che psicologico.
    anche a costo di mandar giù dei rospi bisogna tenere i nervi saldi e focalizzare l’impegno verso l’unico obiettivo e cioè rendere l’apprendimento accessibile a tutti in un ambiente scolastico sereno e positivo.

  3. ho un figlio di 23 anni dislessico ..non conoscevo le mappe quando andava a scuola ma comunque le ho sempre fatte io credendo cosi di aver inventato un sistema per semplificare tutti quei libri da leggere storia geografia ecc ora scopro l’uso del computer e noto che alcuni libri delle medie hanno gia inserito le mappe concettuali evviva evviva meno lavoro da fare noi mamme .. ora mio figlio anche se non aveva tutto l’aiuto che c’e ora e rimasto dislessico ma lavora un ottimo lavoro manuale ben retribuito e responsabile ha la patente la macchina che si paga da solo e gia convive felicemente insomma sembrava impossibile per gli insegnanti invece costanza amore pazienza e ora e sempre disessico ma felice e sereno auguri a tutti

  4. E si le mappe sono utilissime se non fosse che mio figlio, dislessico di 11 anni, è talmente orgoglioso che non le vuole usare. Dice che ce la fa senza “supporti”….. io non insisto e lo lascio fare, ma adesso è alle medie e le pagine da studiare sono veramente tante…. mi spezza il cuore vederlo stare sui libri ore e ore quando basterebbe un piccolo aiuto per ottenere lo stesso risultato con minor tempo, lasciando riposare quella testolina….

  5. Si , le mappe sono molto utili , mia figlia ci mette meno tempo per studiare , è dislessica e ha 10 anni, usa molo i supporti perchè si rende conto che fa meno fatica.
    Mia figlia se non avesse i supporti non studierebbe, raramente legge, per lei è uno sforzo grandissimo.
    Evidentemente Mary, tuo figlio è leggermente dislessico e per il momento riesce a studiare da solo, una cosa che mia figlia non ha mai fatto .
    Per cmap tool per me è difficilissimo usarlo, forse perchè non sò impostare la mappa , uso pawer point per farle e vado bene, ma ci stò molto.

Lascia un Commento